London: Very Luxurious Leather Interiors

ARREDI PELLE2
If London dictates trends, the tanning industry should be watched carefully as it reveals the use of leather for really deluxe interior furnishings. From more traditional uses for elegant sofas and armchairs and headboards, to furniture completely covered by leather and huge wall-paintings, leather marks the difference between luxury and pure opulence. Obviously, the result depends on the quality of the leather and the skills of the interior designer to make the most of this versatile material. The use of hide for very rich decor is not new to some countries, especially in the Middle East or in Russian oligarchs’ villas and is sometimes even preferred to inlaid woodwork. The fact that this trend has generated such huge interest today, is most likely attributable to high category and small boutique hotels that use leather to create warmth and familiarity; a use that has transferred to private homes, eliminating any doubt that leather creates an artificial, kind of office, effect. The success in London of this trend is undoubtedly due to the thriving real estate market. London is often the elitist destination of huge fortunes with people looking at the London real estate as a form of very safe investment, providing a large number of new homes to be furnished which are becoming more luxurious than ever. And today, real leather is a sign of distinction and elegance. Moreover, it is able to transform a room into a warm and comfortable space, and blends well with technology. Increasingly hi-tech televisions and home cinema screens are installed in rooms lined by leather for its sound absorbing qualities. When considering such a purchase remember to check the specific safety features that leather should have, especially for use in public places, hotels and restaurants.

http://www.marchettopellami.com/en/news-eng/london-very-luxurious-leather-interiors/

Annunci

A Londra, Arredi Extralusso In Pelle

ARREDI PELLE2
Se Londra detta le tendenze, una è da guardare con molta attenzione dagli operatori del settore concia: l’uso della pelle per arredi d’interni davvero deluxe. Dai più classici utilizzi per eleganti divani e poltrone, alle testiere dei letti, si è passati a mobili interamente rivestiti e ad enormi quadri-parete, così che la pelle segna la differenza tra ciò che è solo lusso e ciò che invece dimostra vera opulenza. Ovviamente il risultato dipende dalla sua qualità, e certamente dalla bravura dell’interior designer nel progettare gli ambienti valorizzando al meglio questo versatile materiale. L’uso della pelle per un arredo molto ricco non è certo una novità per alcuni paesi, soprattutto del Medio Oriente o nelle dimore di oligarchi sovietici, talvolta preferita anche alle boiserie intarsiate. Ma il fatto che questa tendenza abbia preso oggi così piede è molto probabilmente da imputare al mondo dell’hotellerie di alta categoria, della ristorazione pluristellata e anche ai piccoli hotel di charme che hanno saputo interpretare in modo più caldo e familiare l’uso della pelle, così da trasferire questo gusto anche nelle abitazioni private, eliminando il dubbio di ottenere un effetto troppo artificiale o da ufficio. Il successo a Londra di questa tendenza è sicuramente dovuto ad un mercato immobiliare molto fiorente, spesso elitario, destinazione di enormi fortune che vedono nel real estate londinese una forma di investimento più che sicuro. Molte nuove case, da arredare, con molti soldi per appartamenti che diventano più lussuosi che mai. E oggi la vera pelle è segno di distinzione ed eleganza. Del resto è in grado di trasformare una stanza in un caldo e confortevole ambiente, e si sposa benissimo con la tecnologia: sempre più spesso le super tecnologiche televisioni e gli schermi cinematografici casalinghi sono installati in stanze foderate anche di pelle, per le sue qualità fonoassorbenti. Da non dimenticare però, nel valutare un acquisto del genere, le specifiche caratteristiche di sicurezza che deve avere la pelle, soprattutto per l’uso in locali pubblici, alberghi e ristoranti.

http://www.marchettopellami.com/news/a-londra-arredi-extralusso-in-pelle-di-marchetto-pellami/

Maestri Artigiani Insegnano I Segreti Della Pelle A Pitti Uomo

vintage academyE‘ in corso in questi giorni, durante il Pitti Uomo, grazie ad una iniziativa di My Vintage Academy, Firenze 2.0 – Il backstage del fashion, uno spazio-laboratorio dove artigiani e stilisti raccontano attraverso corsi e workshop i segreti della pelle e dei suoi prodotti. Apprendere come realizzare particolari oggetti in pelle, grazie alla guida degli esperti artigiani di My Vintage Academy è un’occasione ghiotta per stilisti e designer in cerca di ispirazione. MVA raccoglie nei suoi archivi 6000 prototipi della Giorgio Linea Srl, guidata dalla vulcanica imprenditrice Barbara Ricchi, che accanto all’attività di produzione e design, ha deciso, creando My Vintage Academy, di contribuire a salvaguardare una cultura importante di bozzetti, prototipi e realizzazioni di oltre 30 anni di attività. Tre decadi di alta moda racchiusi in un archivio contenente migliaia di pezzi fra cinture, accessori e piccola pelletteria realizzati a stretto contatto con le marche più prestigiose. Un luogo magico da cui trarre ispirazione, con una panoramica completa sulle migliori creazioni dell’artigianato fiorentino, con un archivio consultabile via web ma, quando le fotografie non bastano, la soluzione migliore è avere il pezzo a casa propria grazie al noleggio, per scoprirne più da vicino le caratteristiche e poterlo riprodurre. Si conserva così e si diffonde una abilità artigiana che rischiava di andare perduta. Un archivio unico al mondo da cui poter attingere ispirazione, un’opportunità eccezionale per stilisti, studenti e appassionati, di fare un viaggio nella storia della moda, memoria di una parte della tradizione tricolore, di lavorazioni, soluzioni, realizzazioni di idee che rappresentano la ricchezza e il patrimonio italiano. Il programma è ricco, con incontri e dimostrazioni sull’arte dell’intreccio, la versatilità della pelle di pitone, la borsa in alligatore, decorazioni su pelle, jewel&leather e altro ancora.
Per informazioni: events@lineapelle-fair.it. La sede di MVA è in Via Guido Rossa a Firenze.

http://www.marchettopellami.com/news/maestri-artigiani-insegnano-i-segreti-della-pelle-a-pitti-uomo/

Trend Del Distretto Di Arzignano E Le Chimere Dei Bassi Costi Esteri. Di Marchetto Pellami

Export-Conference
Come sta andando il distretto della concia di Arzignano? Secondo una recente intervista realizzata da MDP La Conceria (n. 06 del 2014) a Leonello Guidetti, direttore della divisione Banca Popolare di Verona (gruppo Banco Popolare), la crisi che si è abbattuta nel 2008 ha comportato una razionalizzazione del comparto e ha ridotto gli operatori mantenendo quelli finanziariamente più strutturati. Il mercato ha premiato chi si è rivolto all’export e lo ha affrontato con decisione e competenza. Certo i margini per gli operatori si sono ridotti, a seguito di un aumento dei costi di approvvigionamento delle pelli che ha creato difficoltà, soprattutto fintantoché questi non sono stati traslati sui listini. Oggi persistono margini ridotti rispetto al passato ma le aziende sono ora più forti e meglio organizzate, soprattutto quelle che si sono rivolte in maniera significativa verso l’estero.
Una nostra riflessione sul mercato estero: “Per quanto l’estero sia diventato di particolare importanza, lo è esclusivamente dal punto di vista dei mercati di sbocco – evidenzia Danilo Marchetto – difficile se non impossibile pensare ad una delocalizzazione produttiva”. Conoscenza diffusa delle tecniche conciarie e competenze come quelle che si trovano nel distretto della pelle di Arzignano, rendono l’attrazione esercitata da bassi costi produttivi, del lavoro e del sistema, che si trovano in alcuni paesi, poco interessanti. “In una filiera altamente specializzata come quella del distretto, risolvere un problema di produzione o corrispondere alle esigenze sempre più complesse dei nostri clienti, è più agevole, e impagabile”. Di fatto quindi i vantaggi competitivi dati da un know how diffuso rendono poco conveniente spostarsi in paesi con la chimera dei costi più bassi. A maggior ragione adesso che lo sviluppo di nuove tecnologie sempre più attente all’ambiente e la ricerca in miglioramenti produttivi e risparmi energetici, stanno giocando un ruolo fondamentale nella competizione globale.

http://www.marchettopellami.com/news/trend-del-distretto-di-arzignano-e-le-chimere-dei-bassi-costi-esteri-di-marchetto-pellami/

Il giallo, grande protagonista dell’arredo per la stagione invernale 2014. Di Marchetto Pellami

Il giallo, grande protagonista dell’arredo per la stagione invernale 2014. Di Marchetto Pellami

Ad immaginarlo ora pare strano ma gli esperti di tendenze sono concordi nell’affermare che sarà il giallo il colore culto della stagione 2014/2015 per l’arredamento. I divani avranno sedute profonde e grandi cuscini, forme soffici e rilassate, abbracci delicati per il massimo del comfort. Sarà privilegiato il tocco setoso e morbido delle pelli, aniline e rifinizioni leggerissime per mantenere l’aspetto più naturale possibile. Nei colori c’è decisamente voglia di osare, utilizzando oltre ai toni del giallo, anche il verde e l’azzurro. Guarda come in Marchetto Pellami abbiamo già interpretato questi suggerimenti degli esperti di stile.

http://www.marchettopellami.com/news/con-il-giallo-nuova-energia-e-vitalita-nelle-case-di-marchetto-pellami/

Le aniline gialle e verdi

Effetto naturale con le aniline giallo e verde di Marchetto Pellami

Trend del mercato statunitense della pelle

Si preannunciano nuovi rincari nei prezzi delle pelli perché secondo gli analisti del mercato americano, le concerie hanno mantenuto per mesi scorte insufficienti e ora sono costrette ad acquistare per far fronte agli ordini.
La domanda in crescita non potrà che far lievitare ulteriormente i prezzi. A contribuire a creare incertezza nei prezzi è poi la mancanza di dati importanti come il consumo interno cinese. Inoltre, nel mese di dicembre, la domanda aumenterà e probabilmente, soprattutto sul mercato americano, le pelli potranno scarseggiare. Questo porterà necessariamente ad un aumento dei prezzi, nonostante le speranze contrarie di tutte le industrie della concia.

http://www.marchettopellami.com/news/trend-del-mercato-statunitense-della-pelle-2/